Ordini di carne di manzo bio + Patate in permacultura + Pannocchie di mais bianco locali.

melanzane_ortomangione

Ordini di carne di manzo bio + Patate in permacultura + Pannocchie di mais bianco locali.

In molti siete rientrati in città, e avrete forse bisogno di rifornire un po’ frigo e dispensa. Ma anche di buone materie prime locali per le vostre grigliate all’aperto di fine estate, magari ;).
Questa settimana vi mettiamo a disposizione un prodotto che ormai conoscete bene e due novità stagionali:

– La carne di manzo bio di Tenuta di Paganico (GR), da allevamento brado, da ordinare entro sabato 29 agosto ore 13:00 e in consegna venerdì 4 settembre.
– Le patate de La Scoscesa, di Lecchi in Chianti (ve ne parliamo tra un attimo), coltivate in permacultura su terreni difficili, che rendono le patate ricche di sapore. Da ordinare entro domenica 30 agosto, consegna giovedì 3 settembre.
– Le pannocchie fresche di mais bianco dell’az. agr. San Leonardo di Asciano (SI), da semi antichi e coltivazione naturale. Da ordinare entro domenica 30 agosto, consegna giovedì 3 settembre.

Prezzi speciali per i soci su tutto! Ordinate dalla pagina degli ordini speciali.

La Scoscesa è il progetto agricolo di Lorenzo Costa, attivo nel Chianti dal 2018. Non è solo un progetto agricolo, ma un’esperienza di recupero della fertilità e della biodiversità di un luogo abbandonato da 30 anni e dal terreno difficile e decisamente scomodo: completamente terrazzati, i suoi sono terreni che oggi nessuno vuole più, perché non adatti all’agricoltura meccanizzata. Alla Scoscesa si lavora principalmente a mano e si lavora per restituire fertilità alla terra in modo naturale, per rigenerarla in un’ottica non solo di miglioramento della produzione agricola, ma anche di un intero ecosistema e della idrogeologia del territorio, oltre al recupero di una cultura agricola in via di estinzione.
Le sue patate, in terreni calcarei e sassosi, non crescono molto in dimensione, ma acquistano una concentrazione di sapore e nutrimento senza pari.

Le pannocchie bianche di San Leonardo le abbiamo assaggiate personalmente (ma anche le patate di Lorenzo eh :)), sono deliziose. Il seme proviene dal nonno del nonno e chissà quanto ancora indietro nelle generazioni della famiglia di Michele e Bruna, i due fratelli che gestiscono questa piccola azienda orticola ad Asciano, che portano avanti senza l’uso di pesticidi, erbicidi e fertilizzanti di sintesi.
Ottime lessate e sulla brace, sono nel pieno della stagione proprio ora!