Il Pane dell’Orto

SCORRI IN BASSO PER SCOPRIRE COME ADERIRE!

Il Pane dell’Orto nasce dall’esperienza di Ortomangione, e allo stesso modo si basa sul modello delle CSA – Comunità che Supportano l’Agricoltura.

L’attività del forno parte il 13 luglio 2021, grazie ai tanti pionieri che hanno aderito da subito al progetto! Il modulo di adesione è disponibile a fondo pagina.

 

UN PANE CHE SI FA INSIEME

Un gruppo di persone pre-finanzia con un abbonamento annuale la produzione di un pane che riceverà una volta a settimana. Attraverso la loro quota, i soci garantiranno l’avvio di un’attività artigianale, che valorizza l’agricoltura del territorio e restaura un vecchio forno a legna alle porte di Siena, a Montalbuccio. Attraverso assemblee regolari, i soci saranno chiamati a partecipare alla gestione e all’evoluzione del progetto; saranno invitati a dare una mano al fornaio secondo un calendario organizzato e potranno partecipare a giornate di panificazione collettiva dove condividere e apprendere come si fa il nostro pane.
Saremo la prima realtà in Italia ad utilizzare il modello della CSA per realizzare un’attività di panificazione! 

Il forno sarà aperto a tutti i soci, magari anche per infornare una teglia di biscotti o una bella crostata approfittando del forno ancora caldo, come nei vecchi forni di quartiere.

UN PANE CHE SI MANGIA DA SOLO

La lievitazione naturale con pasta madre, una farina biologica di tipo 2 macinata a pietra, l’impasto fatto a mano e la cottura a legna ci danno un pane vivo, altamente digeribile e ricco di nutrienti. Il nostro obiettivo è quello di produrre un pane che si riappropri del suo ruolo originario: quello di un alimento sano e nutriente, non un semplice accompagnamento, ma così buono da poter essere mangiato anche da solo, e per diversi giorni!

Le proprietà nutrizionali di un pane di questo tipo sono notevoli rispetto a quelle di pani convenzionalmente in commercio negli ultimi decenni. Infatti l’utilizzo di una farina semi-integrale, macinata a pietra, garantisce una maggiore quantità di proteine, minerali, aminoacidi e vitamine, mentre la lenta lievitazione, fatta a partire da pasta acida, rende effettivamente disponibile al nostro organismo l’assunzione di questi nutrienti, riduce l’indice glicemico e rende il pane maggiormente conservabile, grazie al prezioso lavoro della fermentazione.

UN PANE DEL NOSTRO TERRITORIO

Per il nostro pane, l’Azienda Agricola Passerini di Torrita di Siena ci fornirà una farina ottenuta da una popolazione evolutiva di grani teneri. Si tratta di un metodo innovativo di coltivazione in cui viene seminato un miscuglio di grani nato originariamente in Siria e in Libano all’interno del progetto ICARDA, creato dai genetisti Salvatore Ceccarelli e Stefania Grando. In campo, le varietà si incrociano e si adattano al terreno e al clima resistendo naturalmente a malattie, insetti e infestanti senza la necessità di introdurre pesticidi e concimi chimici. La popolazione iniziale di grani si seleziona naturalmente e si evolve nel corso degli anni, adattandosi al luogo in cui è coltivata. Avremo quindi un pane fatto con un grano che preserva la biodiversità, espressione delle diverse annate e del territorio da cui proviene.

COME ADERIRE?

Pagando una quota annuale che pre-finanzia il progetto, e ritirando il proprio pane ogni settimana. La sottoscrizione garantisce al socio 1 chilo di pane o più, per 40 settimane su 47 di produzione effettiva all’anno. Ecco le tariffe proposte:

Peso           Prezzo al kg          Costo abbonamento annuale
1 kg € 5,80 € 232,00
2 kg € 5,50 € 440,00

Per abbonamenti annuali di quantitativi superiori ai 2 kg il prezzo è di € 5,50 al kg.

Le quote potranno essere versate in una o due rate.

Chi non è già socio di Mondomangione dovrà tesserarsi al momento dell’abbonamento. Anche per chi è già socio, sarà necessario versare la quota di 25 euro per coprire le spese di avvio del forno.

GIORNI E LUOGHI DI CONSEGNA

Attraverso il modulo di adesione ogni socio indica una delle seguenti opzioni per il ritiro del suo pane:

Martedì presso MondoMangione in via Pantaneto a partire dalle 16:30.

Giovedì presso il MoMaMarket in via Pertini a Montarioso a partire dalle 13:30 e presso Frangipane in Via Borgo Marturi a Poggibonsi, a partire dalle 16:30

Venerdì presso il MoMaMarket in Via Pertini a Montarioso a partire dalle 17:30.

Presentatevi per il ritiro anche il giorno dopo, gli orari di MondoMangione e MoMaMarket li trovate qui, quelli di Frangipane sono qui.

Nel caso in cui ci sia un impedimento nel ritiro o si voglia saltare una settimana, i soci dovranno avvisare almeno 2 giorni prima, ma non perderanno le loro 40 settimane di consegna annuali. È per queste eventualità che abbiamo pensato a un “abbonamento” che copra 40 settimane su 47 di produzione. Ci saranno comunque 5 settimane di stop nel corso dell’anno solare, che di settimane ne avrebbe 52: saranno tutte le settimane di agosto (quindi tranquilli, se siete in vacanza lo sarà anche il vostro pane :)) e quella tra Natale e Capodanno.

Per comunicarci se una settimana non volete ritirare il vostro pane scrivete a ilpanedellorto@gmail.com o al cellulare di Andrea 3703245426 almeno 2 giorni prima: entro la domenica per il ritiro del martedi, entro il martedì per il ritiro del giovedì ed entro il mercoledì per il ritiro di venerdì/sabato.

SOTTOSCRIVI LA TUA QUOTA!

Puoi aderire in qualsiasi momento: scarica il modulo di adesione con tutte le informazioni cliccando qui sotto:

Modulo di iscrizione

Per info:
ilpanedellorto@gmail.com
Andrea: 370 3245426
MondoMangione: 0577 226864

 

Segui il progetto Il Pane dell’Orto sui canali Instagram e Facebook di OrtoMangione e sui canali Instagram e Facebook di MondoMangione

 

Per approfondire la questione delle popolazioni evolutive di grani:

https://www.aziendapasserini.it/popolazione-evolutiva,

https://www.youtube.com/watch?v=RZxw_qLgHPE&t=63s