Negozio

Chianti Colli Senesi DOCG 0,75 lt

14,10

 


Chianti Colli Senesi DOCG Torre alle Tolfe. Le vigne sono coltivate in biologico, la lavorazione in cantina è quella propria dei vini naturali.
80% Sangiovese, 20% Canaiolo, Colorino e Ciliegiolo

 

Clicca sul testo Descrizione in basso per più informazioni!

 

QUANTITÀ: 0,75 lt
AZIENDA: La Torre alle Tolfe
PROVENIENZA: Siena (SI)

Descrizione

80% Sangiovese, 20% Canaiolo, Colorino e Ciliegiolo
Colore rosso rubino intenso e brillante. Aroma complesso con caratteristiche di frutti di bosco freschi con un sentore di viola. Acidità moderata e tannini, con il tagliente Sangiovese ammorbidito dalle altre varietà. Buona persistenza con una predominanza di bacche di bosco.

Vendemmia: raccolta a mano a metà settembre per Canaiolo e Colorino, a fine settembre per Sangiovese.
Vinificazione: fermentato nelle vasche vetrificate di massimo 30C. La macerazione dura 7 giorni per Canaiolo e Colorino, 10 giorni per Sangiovese.

 

LA TORRE ALLE TOLFE

La Torre alle Tolfe è una tenuta agricola biologica situata alle porte di Siena. La tenuta si estende su 100 ettari e comprende 13 ettari di vigneti, intervallati da uliveti, boschi e prati.

La posizione collinare dei vigneti (330 m sul livello del mare) garantisce una buona ventilazione con un microclima secco intorno alle viti. I terreni godono di una buona qualita’ di drenaggio, con un contenuto di sabbia piuttosto elevato (roccia arenaria), ma questo varia tra i vigneti e vigneti e si cerca di utilizzare al meglio questa variabilità.

Il vitigno predominante è il Sangiovese, con altre varietà locali come Canaiolo, Colorino e Ciliegiolo. Vengono preparati e potati seguendo il sistema Guyot. Per garantire una sostenibilità a lungo termine e per ottenere migliori uve possibili, che riflettano le proprieta’ territorio, viene prodotto vino con metodi biologici dal 2003, con metodi naturali e sostenibili, mantenendo gli interventi chimici e meccanici al minimo. Investendo nella manodopera manuale, si evita la compattazione del suolo. Inoltre la copertura erbacea riduce l’erosione durante i periodi umidi, evitando allo stesso tempo un’eccessiva competizione idrica durante i mesi più secchi.
I vigneti vengono concepiti come ecosistemi, la cura del suolo viene prima di tutto e si incentiva la diversità naturale, per esempio di piante e impollinatori nativi.